Oratorio

GIOCO E SPORT PER INCONTRARSI E VIVERE IN ALLEGRIA

“Cortile” è una parola programmatica nella pedagogia preventiva di don Bosco, modo specifico dei Salesiani per raggiungere i giovani e proporre loro la figura di Gesù come salvatore e modello di vita. “Cortile” come luogo d’incontro per vivere lo spirito di famiglia, atto di conoscenza, di amicizia e di tanta allegria e sano divertimento.

Gioco, allora, ma soprattutto accoglienza e ospitalità, oggi – sull’esempio di Don Bosco – particolarmente per quei giovani che con le loro famiglie arrivano dai luoghi più disparati nella speranza di realizzare tra noi una vita più dignitosa e rispettata. Solo fruitori, per ora, ma terreno sul quale gettare un seme nella speranza che a suo tempo porti frutti di eguale attenzione e benevolenza.

La parola “cortile” oggi naturalmente accomuna sia spazia aperti sia strutture coperte e riscaldate; e la parola “gioco” si riferisce soprattutto alle attività sportive a vari livelli sia di età, sia di agonismo: davanti a tutti, per tradizione e numero di praticanti, il calcio, la pallavolo e il basket. Nell’insieme un esercito di 700 tesserati.

COLTIVARE MENTE E CUORE CON LA CULTURA E LO SVAGO

Se la cappella, secondo il pensiero di Don Bosco, è il cuore dell’Oratorio, gli altri spazi (come la sala “Concordia”, il cortile, la sala giochi e il Cinema/Teatro) ne sono il motore. Infatti cinema e teatro, animazione e incontri sono momenti formativi, culturali e di festa.

La sala polivalente e multimediale “Concordia” al servizio anche dei gruppi dell’Oratorio è stata negli ultimi anni oggetto di importanti interventi di messa a norma, così il teatro e gli altri spazi dell’Oratorio (come il bar, il porticato e i terreni da gioco) sono stati pian piano ammodernati, lo stesso tipo di interventi lo stanno subendo altri spazi come la sala giochi, i bagni e altro per permetterne l’utilizzo in tutta sicurezza.

L’ORATORIO FUCINA PER IL VOLONTARIATO

Una delle caratteristiche dell’oratorio come lo immaginava Don Bosco è l’associazionismo, Nell’aprire le braccia ai giovani, il Salesiano s’industria a individuare lo spiraglio per arrivare al loro cuore. Non c’è infatti nessuno che non possieda una sia pur piccola dote; far leva su quella serve a dare e ottenere fiducia. Dall’amicizia, ecco poi la proposta di impegnarsi in qualche settore. Quante associazioni sono state attive nell’Oratorio! Oggi sono cambiate, rispetto al passato, in un necessario adattarsi ai tempi nuovi. E’ doveroso quindi ricordare gli Amici di Domenico Savio (A.D.S): Ragazzi impegnati di elementari, medie e superiori che vivono in allegria e gioia il loro momento formativo in attesa di diventare, nei prossimi anni, a loro volta animatori delle nuove leve.

Anche per gli adulti, specie per coloro il cui cuore mantiene forti radici nell’oratorio, vi sono varie proposte. Ci sono infatti i salesiani cooperatori, gli ex allievi, gli iscritti all’Associazione di Maria Ausiliatrice (ADMA), i genitori, gli allenatori e i volontari che assistono i ragazzi in cortile, le volontarie del laboratorio di Mamma Margherita, i volontari che non disdegnano lavori meno appariscenti ma comunque indispensabili, come la cucina, la manutenzione, il servizio Bar e molto altro ancora. Ci sono inoltre altri gruppi e altre attività legate all’Oratorio Salesiano come il “Gruppo Missionario” e il coro “Mani Aperte”.

Get in touch

Dove siamo

Contatti

Esplora

Like us